Haram حرام‎ – Lo Sgretolamento ䷖

a3480117640_10

Scrivere una recensione su “Lo Sgretolamento” dei torinesi Haram حرام è davvero dura.
Per prima cosa vengono da Torino, città che musicalmente non mi ha mai deluso (Frammenti, Bellicosi e Crunch su tutti) e posso solo dirvi che le loro tre canzoni vi travolgeranno.
la band è composta da Simbala Galo Saw (Chitarra/ basso ,Voce,Campioni – ex My People Suicide) Davide the Beauty Donvito (Chitarra/basso – ex My People Suicide) e Tommaso Tommigun Costa (Batteria) e questo EP esce a quasi un anno di distanza dal precedente “Vuoto“. L’origine del titolo di questo album arriva dalla consultazione del libro oracolare della tradizione cinese, L’IChing (noto anche come Libro dei Mutamenti) che ha consegnato alla band il suo 23simo simbolo, #ilMonte sopra la #laTerra: “Lo Sgretolamento significa rovina”.
Dopo questa piccola introduzione sulla band andiamo a parlare dei suoni.
Creatività portata al suo apice, una libertà compositiva espressa nella sua forma più pura…potrei dirvi che questo disco è fatto di hardcore sperimentale che si mescola a sludge e metal di stampo moderno ma in realtà è qualcosa di più, questo disco trasmette inquietudine, è tetro e riesce ad esserlo per tutta la sua durata, condito da una voce incredibilmente versatile che sa ipnotizzare e scuotere.
Gli Haram sanno scavare nell’animo umano, riescono a dare forma alle sofferenze e alla malinconia e ad esorcizzarla con la loro musica. Etichettare questo disco all’interno di un genere musicale con un nomignolo preconfezionato sarebbe stupido da parte mia perchè è qualcosa di più, è un vortice di pura disperazione e quando arriverete alla fine di “Lo Storpio” sarete così carichi di emozioni che farete ripartire questo disco, non ho dubbi a riguardo.
Furia plasmata a loro esclusivo piacimento, che muta, sperimenta e si rigenera ma non perde intensità e travolge, travolge e travolge.
Pieno supporto a questi ragazzi, lo meritano.

 

Haram حرام‎ – Lo Sgretolamento ䷖ Bandcamp