Restos Humanos & Cryptic Brood – Split

a0908770628_10

Oggi parliamo del nuovo lavoro marchiato Restos Humanos, uno split in 7” con i tedeschi Cryptic Brood, uscito per Equinox Discos.

Partiamo con i nostri italo-colombiani Restos Humanos, one-man-band di Julian H. Serrato Rojas, giunti alla loro terza uscita, nonché la prima in formato vinilico, dopo una demo di 5 canzoni nel 2013 e uno split in cd con la death metal band americana Cannibal Rites l’anno successivo.
Il tutto inizia con tastiera e suoni cupi da film horror anni 70 che preparano l’ascoltare a questo giro senza ritorno in orrore, morte e zombie, poi un riff death metal di scuola svedese (sembra uscito da Like an Everflowing Stream dei Dismember!) carica sempre di più il pezzo fino a sfociare in una sfuriata ricca di blast beats e un growl potente e disperato, sporcato con elementi crust e grind. Il secondo pezzo è una vera sfuriata senza fine, sample di horror movie e una cavalcata potente e rabbiosa creano una scheggia di due minuti che non lascia scampo.
I Restos Humanos con questo split dimostrano una padronanza assoluta di quello che è “il loro stile”, un mix di death metal novantiano, crust e grind con ambientazioni horror, il tutto con un suono vecchia scuola. Se amate Machetazo, Autopsy, Impetigo e Looking For An Answer i Restos Humanos sono il gruppo che cercate.
Girato il lato del disco troviamo i tedeschi Cryptic Brood, giunti con questo split alla quarta uscita. Una demo nel 2013, uno split nel 2014 con i tedeschi Graveyard Ghoul, un EP intitolato “Wormhead” e questo grandioso split con i Restos Humanos.
Anche il trio tedesco è degno erede dei suoni vecchia scuola con un suono che alterna riff molto cadenzati di stampo sabbathiano a veloci blastbeat che danno quel sound tipico del death metal anni 90.
Il loro brano parte con un riff oscuro e pesante in pieno stile doom arricchito da growls e screams, che poi si mescola e si alterna con un riff death metal che ricorda molto gli Autopsy di Severed Survival. la canzone riesce a catturare l’ascoltatore e allo stesso tempo, nonostante la sua pesantezza, non annoia e questo dimostra il talento e la maturità musicale che i Cryptic Brood stanno sviluppando.

Split promosso a pieni voti, da un lato i Resos Humanos con le loro sfuriate grind/crust e dall’altro i Cryptic Brood con la loro pesantezza doom/death creano due situazioni diverse ma unite da un suono death anni 90 che le rende diverse ma complementari.

 

Restos Humanos

Cryptic Brood